Teatro Borsoni

ENTE APPALTANTE

Brescia Infrastrutture S.r.l.

RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO

Ing. Alberto Merlini

RESPONSABILE DEL PROGETTO

Brescia Infrastrutture S.r.l.
Arch. Paola Daleffe

Il nuovo teatro Borsoni è il luogo simbolo del progetto di rilancio di Via Milano, e il tassello centrale di tutti gli interventi di riqualificazione di questa importante area cittadina. Avrà anche un significativo ruolo di collegamento fra le opere che interessano l’area e le attività culturali della città.

Situato nei pressi di Via Metastasio, in corrispondenza dell’ex Ideal standard, il nuovo teatro sarà costituito da due sale spettacolo con un totale di 500 posti a sedere, una zona ristoro indipendente, sale adibite a laboratori, uffici e spazi per spettacolo esterni.

La struttura architettonica di Teatro Borsoni sarà caratterizzata da un originale sistema costruttivo composto da grandi massi sporgenti in calcestruzzo, connessi tra loro da cavi in acciaio. La forma sarà quella di un parallelepipedo a pianta rettangolare, caratterizzata da una particolare torre scenica: alta diciannove metri, rivestita da pannelli di policarbonato e illuminata da luci cromatiche sincronizzate, diventerà l’elemento distintivo del teatro.

Al primo piano saranno collocati gli uffici del teatro, mentre al piano terra l’ingresso sarà scavato all’interno della struttura, formando così una loggia strombata e profonda sulla quale si affaccerà un locale-bar.

Una piazza in granito si estenderà di fronte al nuovo teatro, dando così vita ad un nuovo spazio urbano. Il teatro sarà facilmente raggiungibile con la nuova pista ciclabile o con i mezzi pubblici, la cui fermata si troverà nei pressi del foyer. Per arrivarci in automobile, invece, bisognerà passare per un nuovo percorso stradale che porterà al parcheggio del teatro, utilizzabile anche in normali giornate di lavoro. Il foyer sarà inoltre collegato alla zona “Le Case del Sole” attraverso un percorso pedonale.

Il teatro sarà composto da due sale spettacolo entrambe accessibili dal primo piano.

La principale potrà ospitare 312 spettatori e sarà attraversata da tre camminamenti, uno centrale e due laterali connessi alle uscite di sicurezza. Illuminate da strisce led, le pareti in legno permetteranno di ottenere una naturale amplificazione dei suoni. La sala sarà inoltre dotata di un palco sopraelevato costruito anche questo in legno per migliorare riverbero e suono della voce.

La sala secondaria invece avrà 172 posti a sedere e un palcoscenico più piccolo, concepito per ospitare spettacoli che non richiedano grandi scenografie. Le sue pareti saranno in cartongesso, materiale scelto per valorizzare al meglio la diffusione acustica.

 

 

--ZA--