Riqualificazione “Case del Sole”

ENTE APPALTANTE

Brescia Infrastrutture S.r.l.

RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO

Ing. Alberto Merlini

RESPONSABILE DEL PROGETTO

Brescia Infrastrutture S.r.l.
Arch. Paolo Livi

L’area del sito “Case del Sole”, oggetto di intervento del progetto di riqualificazione, si estende su una superficie di circa 14.000 mq, collocata tra Via Milano e la linea ferroviaria Brescia-Iseo-Edolo. La zona si sviluppa a forma di cuneo e confina con gli edifici dismessi dell’Ideal Clima e con alcuni condomini realizzati negli anni Settanta.

L’area “Case del Sole” è da tempo oggetto di una nuova pianificazione urbanistica. Nell’ultimo decennio, infatti, il progetto e gli interventi realizzati hanno sempre avuto come unico obiettivo la riqualificazione del profilo fisico e sociale di questo frammento di città.

Nello studio di fattibilità, presentato in occasione del Bando delle Periferie, la visione dell’Amministrazione relativa a quest’area pone una particolare attenzione su due diverse questioni.

La prima riguarda la realizzazione di un giardino attrezzato per gli sport urbani (giochi da strada e skateboard). Il piano prevede la costruzione di un giardino artificiale attraverso l’utilizzo di particolari materiali. La dolomite rullata, dal colore bianco latte, leggermente drenante, praticabile anche da disabili motori e ottima per la collocazione di alberi e altri tipi di vegetazione, verrà utilizzata attorno al parcheggio pubblico. La gomma colata colorata, ideale per minimizzare il rischio di traumi da caduta, arricchirà e decorerà la pavimentazione delle molteplici aree giochi per bambini, sparse per tutto il parco.

La seconda questione, invece, tratta il completamento della costruzione di un edificio, inizialmente previsto come asilo, ma poi ripensato come sede di associazioni di quartiere. Il progetto prevede che il complesso recuperi la struttura della scuola materna, venendo però riadattato nelle forme, nell’uso e nei caratteri tecnologici. Al suo interno troverà spazio un Consultorio per giovani e uno spazio dedicato ad associazioni. Composto da sale riunioni e da una biblioteca per bambini, offrirà uno splendido servizio al quartiere e alla città.

 

 

Progetto del centro polifunzionale

Il rustico dell’edificio, originariamente progettato come asilo, si trova in un avvallamento del terreno nella zona meridionale del giardino, tra un condominio, la linea ferroviaria e l’area dell’Ideal Clima. La richiesta dell’Amministrazione è stata quella di ripensare il complesso affinché possa ospitare due associazioni di quartiere che operano nella sfera sociale, e un consultorio famigliare.

Le due associazioni che troveranno spazio all’interno della struttura sono l’Associazione ‘La rete’ e l’Associazione ‘Obiettivo Sorriso’, entrambe partner del progetto presentato al Bando delle Periferie. Per l’assegnazione dello spazio per il consultorio verrà invece istituito un bando pubblico. 

 

 

--ZA--