(0)
11 Settembre 2017

OGGETTO DELL’INTERVENTO

L’area oggetto di intervento corrisponde al sito denominato “Case del Sole”, con un estensione di circa 14.000 mq, compresa tra via Milano e la linea ferroviaria Brescia Iseo-Edolo, nel quadrante ovest della città.

L’area oggetto di intervento si sviluppa a cuneo da via Milano verso la ferrovia ed è bordata a est dagli edifici dismessi dell’Ideal Clima e ad ovest da alcuni edifici per appartamenti realizzati negli anni settanta, staccati dall’area da una strada parcheggio a servizio della residenza.

L’area è stata oggetto di una pianificazione urbanistica che nell’ultimo decennio ha cercato di riqualificare il profilo fisico e sociale di questo frammento di città.

L’orientamento dell’Amministrazione, manifestato nello studio di fattibilità presentato in occasione del Bando delle Periferie, è stato sia di realizzare in quest’area un giardino attrezzato per gli sport urbani (giochi da strada, skateboard, ecc.), sia il completamento del rustico dell’edificio inizialmente previsto come asilo, destinandolo a sede di associazioni di quartiere: l’edificio, raccordato al suolo da un piano inclinato, che recupera la struttura oggi a rustico di una scuola materna, viene architettonicamente riattato nelle forme, nell’uso e nei caratteri tecnologici.

Al suo interno troverà spazio un Consultorio per giovani e uno spazio per associazioni con sale riunioni e biblioteca per bambini, offrendo uno straordinario servizio al quartiere e alla città.

A rafforzare l’immagine “artificiale” del giardino, nelle aree libere si è scelto di utilizzare materiali sciolti al posto della vegetazione: dolomite rullata, dal colore bianco latte, leggermente drenante, praticabile anche da disabili motori, ottima per la collocazione di alberature dall’apparato radicale superficiale e corteccia, dal colore grigio argenteo, usata come pacciamatura attorno agli alberi posti nel parcheggio pubblico.

La gomma colata, posizionata su superfici idonee che minimizzino il rischio di traumi da caduta, arricchirà e decorerà la pavimentazione dove troveranno spazio i giochi per bambini: in questo progetto la collocazione dei giochi non segue la logica di confinamento in una zona precisa e dedicata.

Per ogni gioco è stata prevista la realizzazione di un “disco” circolare in gomma colata di colore viola dal diametro variabile, che garantisce l’assolvimento della norma.

Progetto del centro polifunzionale

Il rustico dell’edificio, originariamente progettato come asilo, si trova nella zona meridionale del giardino, incastrato fra il giardino pertinenziale di un condominio, la ferrovia Brescia-Edolo ed il muro perimetrale dell’area Ideal Clima, in un avvallamento del terreno posto a circa due metri più in basso rispetto la quota del giardino.

La richiesta manifestata dall’Amministrazione, in occasione della stesura del progetto, è stata quella di ripensare l’edificio affinché possa ospitare due associazioni di quartiere che operano nella sfera sciale ed un una attività di consultorio famigliare.

Le prime due sono state partner nella partecipazione al Bando delle Periferie (Associazione La rete e Associazione Obiettivo sorriso), mentre gli assegnatari dello spazio destinato a consultorio saranno individuati mediante bando di evidenza pubblica.

 

GALLERY:

 

ALLEGATI:

Relazione generale progetto “Oltre la strada” >>

RASSEGNA STAMPA:

Corriere della Sera del 13/10/2017 >>

Giornale di Brescia del 13/10/2017 >>

Bresciaoggi del 13/10/2017 >>

Bresciaoggi del 14/07/2017 >>

Giornale di Brescia del 14/07/2017 >>

 

 

Per ulteriori info:
Area Ingegneria e Patrimonio – Brescia Infrastrutture Srl
Via Triumplina 14 – 25123 Brescia
Tel 030/3061400
www.bresciainfrastrutture.it

 

Data ultimo aggiornamento scheda: 16/10/2017